giovedì 1 dicembre 2016

RINNOVO CONTRATTO NAZIONALE

Gentili colleghi,
vi informo che ieri CGIL, CISL e UIL hanno siglato con il Governo l'Accordo che detta le linee guida per il rinnovo dei Contratti nazionali nel pubblico impiego, bloccati da ormai 7 anni.
Finalmente si registra un passo importante per la ripresa della contrattazione, che premia l'azione del Sindacato e le mobilitazioni dei lavoratori pubblici.
Di seguito il Comunicato della CGIL che evidenzia i dettagli dell'accordo.

Pa: Accordo governo sindacati su contratti

Roma, 30 novembre 2016

Cgil, Cisl e Uil, con le rispettive categorie di settore, e il Governo hanno condiviso le linee guida che dovranno sovrintendere l'apertura delle trattative per il rinnovo dei contratti di lavoro nelle pubbliche amministrazioni.

Dopo sette anni di blocco della contrattazione si interviene correggendo le norme introdotte dalla legge Brunetta e dalla buona scuola che limitavano la contrattazione ridandole ruolo e titolarità.

Si ripristina un sistema di relazioni sindacali in tutti i settori basato sulla partecipazione di lavoratori e sindacati all'organizzazione e alle condizioni di lavoro, alla valorizzazione professionale, che supera la pratica degli atti unilaterali.

Di particolare valore la garanzia assunta dal governo di rinnovare i contratti dei lavoratori precari assunti dalle pubbliche amministrazioni in scadenza e l'impegno a superare con apposite norme il precariato all'interno della Legge quadro che dovrà essere prossimamente varata.

Importante è anche l'introduzione nel settore pubblico di welfare contrattuale con misure che integrano le prestazioni pubbliche.

Le soluzioni salariali indicate nelle linee guida fanno riferimento a un aumento contrattuale di 85 euro medie mensili per il triennio 2016-2018.

Si è, inoltre, convenuto di trovare una soluzione che tuteli le retribuzioni dei lavoratori garantendo che gli aumenti contrattuali abbiano efficacia per tutti senza che possano incidere sul bonus degli 80 euro.

Dopo anni di blocco della contrattazione, di promesse mancate, di sacrifici dei lavoratori, si intravvede una concreta possibilità di rinnovare i contratti. Ogni punto dell'intesa prevede uno strumento di attuazione degli impegni assunti: legge di bilancio, atto di indirizzo sulla contrattazione, riscrittura del testo unico che ci consentirà di verificare passo dopo passo se siamo sulla strade per un rinnovo positivo dei contratti.

Il testo condiviso con il governo è un primo importante risultato che premia le mobilitazioni dei lavoratori pubblici di questi anni e, se concretizzato, lascia alle spalle una stagione di legislazione punitiva del lavoro pubblico aprendo la strada alla valorizzazione e contrattualizzazione dei dipendenti pubblici.

martedì 29 novembre 2016

DELEGAZIONE TRATTANTE

Per il giorno 1 dicembre 2016 è stata convocata la Delegazione trattante avente all'ordine del giorno:
  1. l'approvazione definitiva e la sottoscrizione delle modifiche al CDI 2014;
  2. la ripartizione del Fondo per le risorse decentrate anno 2016;
  3. incentivi tecnici ex art. 93 del D.Lgs. 163/2006;
  4. accelerazione della spesa per la nuova programmazione POR - FESR 2014/2020;
  5. varie ed eventuali.
Con nota del 29/11/2016 CGIL, CISL e UIL hanno richiesto l'integrazione dell'ordine del giorno, aggiungendo al punto 4 la discussione di incentivi al personale impegnato su tutti i Fondi comunitari (FESR - FSE - FEASR PSR). 

mercoledì 12 ottobre 2016

COMUNICATO CGIL - CISL - UIL

COMUNICATO URGENTE A TUTTI I LAVORATORI DELLA G.R. DELLA CAMPANIA

mercoledì 27 luglio 2016

IN EVIDENZA: SONDAGGIO/REFERENDUM SULLA PROSECUZIONE O CHIUSURA DEL BLOG

Care colleghe e cari colleghi frequentatori di questo blog,
sono ormai trascorsi già svariati anni dalla mia decisione di aprire questo spazio pubblico e libero, volto ad offrire a tutti i lavoratori della Giunta regionale della Campania una informazione trasparente e la possibilità di una partecipazione attiva alla vita sindacale.
Ed è giunto il tempo di fare un bilancio dei risultati e prendere delle decisioni.
Nel 2007, appena entrato nel contesto sindacale della nostra Amministrazione, mi fu da subito chiara la presenza di 2 enormi criticità: 
  1. l'assenza della diffusione, per tutti i lavoratori ed in particolare per quelli delle sedi periferiche, di una informazione sindacale completa, trasparente e credibile;  
  2. una condizione di profonda disunione tra i lavoratori ed un sentimento di totale sfiducia nei riguardi delle Organizzazioni sindacali.
Per cercare progressivamente di superare questi problemi di trasparenza e di spaccatura tra i lavoratori e tra questi ed il Sindacato, in quanto ostacoli ad un'azione sindacale efficace nell'interesse di tutti, decisi di dar vita a questo blog, che per l'appunto evidenzia nel titolo i miei intendimenti: "un'informazione completa e trasparente, un confronto libero, un sindacalismo partecipativo".
A distanza di anni penso che il blog abbia sia favorito la diffusione di una buona informazione sindacale sia consentito un confronto libero tra i colleghi e la CGIL.
Dove invece credo che il blog, e quindi io personalmente, abbiamo fallito, è nella costruzione di un sindacalismo partecipativo e responsabile, e di un rinnovato rapporto di fiducia ed unione della maggioranza dei lavoratori con il Sindacato.
I commenti, coperti dall'anonimato (spesso usato in maniera irresponsabile), per lo più hanno rappresentato una comunità spaccata, con ostilità sia interne tra categorie di lavoratori sia generali nei riguardi del Sindacato. Il confronto, sia pur libero, di frequente ha restituito non una partecipazione attiva e costruttiva, bensì un dialogo fatto di offese ed un clima di sospetto.
Purtroppo devo prendere atto di non esser riuscito a realizzare, nonostante i miei sforzi, quel processo di riunificazione da me auspicato. Ritengo pertanto un inutile sforzo quello di continuare a tenere in piedi questo blog con le sue caratteristiche attuali.
Ho pertanto deciso di lasciare la scelta sulle sorti del blog alla volontà della maggioranza dei suoi frequentatori che, con il presente sondaggio, potranno deciderne la chiusura oppure la prosecuzione, ma con accesso riservato (mediante account personale) e quindi con partecipazione responsabile non coperta da anonimato.
Viste le vacanze estive, il sondaggio si chiuderà nel mese di settembre. Nel frattempo il blog continuerà a funzionare in maniera invariata.
Grazie per l'attenzione, Luciano Nazzaro 
   



PROGRESSIONI ORIZZONTALI 2015: GRADUATORIA PROVVISORIA CAT. C - PASSAGGIO DA C1 A C2

Con decreto dirigenziale n. 3 del 26/07/2016, la D.G. per le Risorse Umane  - UOD 02 - ha approvato le graduatorie provvisorie per la CAT. C ai fini della progressione orizzontale con decorrenza 1 novembre 2015.
Di seguito la graduatoria provvisoria per il passaggio dalla CAT. C1 alla C2, per la quale i candidati vincitori sono pari a n. 181.
Si ricorda che avverso la presente graduatoria provvisoria può essere prodotto ricorso al D.G. per le risorse umane entro il termine perentorio di 10 giorni decorrenti dalla pubblicazione sul portale regionale. Il ricorso potrà riguardare esclusivamente i punteggi di cui all'art. 2 lett. b), c) e d) dell'Accordo.

INVIO FILE